Di solito sono le richieste di finanziatori esterni, siano questi le banche  altri, a fare scattare in azienda l’esigenza di fare il punto sulla propria strategia attuale e sui piani futuri per consolidarla o per modificarla. In ogni caso, ogni responsabile d’impresa dovrebbe rendersi conto dell’utilità di un piano strutturato di medio-lungo termine, sia quando non ha in mente grandi cambiamenti nelle scelte di prodotto, cliente, area di sbocco, sia quando sta avviando un processo di ridefinizione del proprio business e dei propri confini.

Questa “necessità” nasce soprattutto da una domanda: dove conducono le mie idee strategiche, a quali risultati economici e competitivi e come dovrei operativamente concretizzarle?

Per rispondere a questa domanda occorre dotarsi di un business plan strutturato e coerente, basato su una logica ben precisa.

 1
ANALISI

✓ Il Mercato ed il Clienti
✓ I Prodotti/Servizi che offriamo e le loro marginalità
✓ L’organizzazione di cui abbiamo bisogno
✓ Gli investimenti ed il capitale circolante
✓ La struttura dei costi
2
REALIZZAZIONE

✓ Confronto con il mio cliente (review) 
✓ Realizzazione parte descrittiva
✓ Realizzazione piano economico finanziario
✓ Confronto con il cliente (review)

3
PRESENTAZIONE

✓ Supporto e presentazioni specifiche per banche
✓ Supporto e presentazioni specifiche per investitori
✓ Supporto e presentazioni specifiche per bandi ed agevolazioni


DETTAGLI DEL SERVIZIO

Esigenze del Cliente ed Impostazione del lavoro

Tipo di business plan

✓ Business plan per un progetto di business
✓ Business plan per una start – up
✓ Business plan per una azienda esistente non più in fase di start – up

Obiettivi del Cliente

✓ Business plan interno
✓ Business plan per bandi finanziamento
✓ Business plan per ricerca capitale di rischio
✓ Business plan per banche
✓ Business plan per partner / soci

Analisi delle Informazioni che ha il cliente


Progetto: descrizione del progetto imprenditoriale.
Mercato: quali informazioni ha il cliente in relazione al mercato.
Modello di Business: che modello di business ha il cliente
Prodotti e Servizi: famiglie di prodotto / servizio 
Canali di Vendita e Promozione: quali canali e strumenti di vendita e promozione prevede di utilizzare
Organizzazione:  quale organizzazione è prevista ? (area commerciale/marketing, area tecnica, area amministrativa, etc.).
✓ Investimenti: quali sono gli investimenti previsti
Team:  descrizione del team proponente. 
Vantaggi Competitivi:  ci sono dei vantaggi competitivi e se si quali sono  

Costruzione del Business Plan


Confronto: il valore aggiunto fondamentale nella stesura di un business plan è il confronto con il professionista, il confronto permette di costruire un piano efficace, trovare i punti deboli, migliorare la credibilità del piano, costruire un prospetto economico finanziario professionale, etc.
Informazioni Mancanti: supporto per il reperimento o la costruzione delle informazioni che mancano.
Piano Economico Finanziario: costruzione del conto economico e stato patrimoniale prospettico, costruzione del rendiconto finanziario dei flussi di cassa. 
Parte Descrittiva: sintesi preliminare, descrizione del progetto imprenditoriale, struttura societaria, team proponente, organizzazione, piano di marketing, modello di business,  struttura finanziaria e capitalizzazione, allegati 

Consigli e Supporto per la Presentazione del Business Plan